«

»

feb 24 2012

Marconi a colori, la festa a fine Marzo

FacebookTwitterGoogle+Printcondividi

(24.02.12) Il quartiere Marconi – uno dei quartieri a più alta densità di popolazione di Roma (40.000 abitanti su una superfice di circa 1kmq) – è nel tempo riuscito a creare ed a mantenere un equilibrio tra le componenti etniche che ormai da un decennio popolano il quartiere e gli abitanti storici.
Dove per storico intendiamo anche le ragazze ed i ragazzi di seconda generazione, nati qui a Roma da cittadini stranieri, ma che ancora non hanno pieni diritti e doveri dei cittadini italiani.

Queste comunità di immigrati oggi risiedono stabilmente nel quartiere Marconi ((XV Municipio Arvalia Portuense) e ne sono a tutti gli effetti protagoniste.
Lo vediamo noi, i nostri figli, sia dalla composizione delle classi scolastiche  frequentate da bambini e ragazzi di origine straniera ma nati in Italia, e dalla significativa presenza di esercizi commerciali (servizi,ristorazione, rivendite di generi alimentari) gestiti da stranieri, soprattutto di origine africana e asiatica.

In questo quadro un gruppo di cittadini del quartiere Marconi, inseriti a più titoli nella realtà sociale del quartiere (associazioni culturali, ludico-ricreative, educatori, circoli territoriali) hanno lanciato l’idea di ampliare e diffondere il clima di coesione sociale e civile, che oggi si respira, attraverso una festa della cultura dell’integrazione, dove nuovi diritti di cittadinanza, storie diverse, provenienze e culture dalle mille sfaccettature, comprensione e rispetto reciproci possano concorrere a sentirsi italiani.

Marconi a colori è il nome dato a questa prima festa della cultura dell’integrazione.

E così una volta che l’associazione Amici di Ponte di Ferro, in collaborazione con l’associazione Multimedia 3000 – si è aggiudicata un bando di gara della Provincia di Roma, questi cittadini si sono messi al lavoro tessendo relazioni, analizzando, studiando, confrontandosi anche con quei ragazzi di seconda generazione (perfetti mediatori e facilitatori della crescita di diverse culture di provenienza).
Marconivideodem ne parlò già qualche mese fa quando l’associazione Amici di Ponte di Ferro con l’associazione Multimedia3000 organizzarono una raccolta di firme a sostegno della campagna → l’Italia sono anche io)

Oggi l’iniziativa Marconiacolori sta entrando nel vivo della sua parte finale organizzativa. L’iniziativa, patrocinata dalla Provincia di Roma e dal Municipio Roma XV Arvalia, si svolgerà in più siti del quartiere (scuole e biblioteca) in particolare privilegiando due luoghi chiave: la biblioteca  Marconi di Via Cardano (di cui ricordiamo le tante iniziative culturali e formative a favore di cittadini stranieri) ed il cortile e la palestra della scuola Giuseppe Bagnera. Luoghi dove la cultura dell’integrazione viene coltivata e può dare ricchi frutti.

La festa si aprirà martedi 27 marzo nei locali della biblioteca Marconi di Via Cardano dove esponenti delle istituzioni porteranno il loro saluto e si chiuderà domenica 1 aprile nel cortile della scuola Giuseppe Bagnera con una festa finale.

Durante la settimana gli abitanti del quartiere Marconi potranno interagire e contribuire – attraverso varie espressioni artistiche (cinema, musica, letteratura), attività sportive e di socializzazione –  a favorire la creazione di un nuovo equilibrio sociale che trasformi le differenze in opportunità di sviluppo dei singoli cittadini

Su Marconivideodem – che seguirà la festa con interventi video e fotografici – avremo sempre gli aggiornamenti ed i dettagli del programma dell’iniziativa.

Vi invito a passare parola, a coinvolgere i vostri amici e conoscenti: da martedi 27 marzo a domenica 1 aprile, Festa della cultura dell’integrazione, al quartiere Marconi.

Il sito ufficiale dell’iniziativa è:

marconiacolori.wordpress.com

◊ Enrico Pasini ◊


ads by epas4.net: Vola air berlin

Dettagli sull'autore

epas

Enrico Pasini ideatore ed animatore di MarconiVideoDem, ama fotografare, viaggiare e curiosare.