«

»

apr 07 2014

Marconi: partecipazione e analisi sul futuro “parco” e sull’area Papareschi-Fermi

FacebookTwitterGoogle+Printcondividi

Il parco Papareschi (small, medium o large? lo abbiamo definito in questo nostro post) fa discutere e confrontare cittadini e istituzioni.

Qui di seguito diamo conto dell’articolazione delle diverse posizioni che si confrontano e rilanciamo una iniziativa che si terrà martedi 8 aprile ore 18:30 presso il circolo Marconi di via Barsanti 25.

Lo spirito che dovrebbe animare tutti i soggetti interessati è quello del confronto, anche aspro, ma che sia confronto e non arroccamento.

I passi che l’amministrazione municipale sta compiendo promettono bene. Occorre però un deciso e costante rapporto virtuoso tra cittadini, Istituzioni e soggetti politici.

Abbiamo già dato conto della posizione del Comitato NO PUP Fermi (a prima vista abbarbicata in una posizione che chiede a grande voce il confronto ma poi nei momenti istituzionali (quelli del guardarsi in faccia, anche gridarsi in faccia ma parlarsi) non esprime –  pur in modo  serrato – le proprie opinioni, come è avvenuto il 21 marzo nel corso del confronto organizzato dal Municipio).

Oggi il Comitato preferisce impegnarsi in una raccolta di firme tra i cittadini in cui chiede:

Vogliamo che Regione e Comune prima di permettere ciò, analizzino la situazione odierna e stabiliscano con i cittadini all’interno di una vera conferenza dei servizi fra la parti quali siano le vere necessità del quartiere. Il PUP FERMI l’abbiamo bloccato grazie al sostegno di tutti, dobbiamo tentare anche contro questo ennesimo scempio

Di tono molto dettagliato e circostanziato il contributo fornito da Alessio Conti, esponente della Lista Civica, che chiude il suo intervento con questa condivisibile esortazione:

Per la collettività che amministriamo è utile che si continui a lavorare con serietà, avendo l’umiltà di comprendere e correggere gli errori fatti, ricacciando la demagogia ed il facile consenso, governando lontano dai “luoghi comuni” avendo altresì in mente la difesa dei Beni Comuni, che ha permesso al centrosinistra di riprendersi il Campidoglio e confermarsi nel Municipio XI.

Nell’ambito dei comitati e associazioni, pur se critica, la posizione del CdQ Marconi appare più improntata ad un efficace coinvolgimento al gruppo di progettazione partecipata che si è costituito dopo l’assemblea del 21 marzo. Partecipare per decidere e pilotare è compito impegnativo ma virtuoso.

Lo stesso M5S del Municipio si pone, di fronte all’esigenza di ottenere una reale riqualificazione, in modo proattivo:

E’ stato avviato un gruppo di lavoro cittadino per la progettazione “partecipata” del futuro Parco Papareschi. Al fine di rendere “partecipata” la progettazione è stata creata questa comunità, all’interno della quale esiste la documentazione del futuro Parco, e saranno pubblicate tutte le attività del gruppo. Questo permetterà la presenza “virtuale” nel gruppo, qualora quella fisica non fosse possibile. Infatti ad ogni riunione saranno definiti i punti di interresse del parco, pubblicati e votati “in rete”, per consentire la massima partecipazione e condivisione. https://plus.google.com/u/0/communities/103402180581193823011

E arriviamo alla posizione del circolo PD Marconi che ricordando e condividendo  l’iniziativa del 21 marzo scorso organizzata dal Municipio la vede come:

 tesa a coinvolgere tutta la cittadinanza nel progettare insieme uno spazio verde di vitale importanza. L’area della ex Mira Lanza è infatti da tempo al centro di una battaglia dei cittadini del quartiere e delle amministrazioni locali, volta a impedire che i terreni, considerati edificabili dal piano regolatore, fossero destinati alla costruzione di altri palazzi. Ciò è stato possibile con l’inserimento dell’area nel Progetto Urbano Ostiense- Marconi, nato a seguito dell’accordo del 1992 tra Roma Capitale e l’Università di Roma Tre per l’insediamento dell’ateneo nell’area Valco di S. Paolo Ostiense.

Il circolo PD Marconi ripercorre poi i passi che hanno portato alla definizione del progetto urbano:

Il progetto aveva come finalità il recupero della vasta area industriale ai lati del Tevere tra Ponte di Ferro e Ponte Marconi e la realizzazione di un distretto culturale fornito di servizi e verde pubblico, e nel caso dell’area Mira Lanza avrebbe significato per il nostro quartiere la possibilità di riscatto dalla totale cementificazione alla quale era stato condannato.

Punto essenziale dell’inserimento dell’area nel progetto urbano è stata la previsione della Casa dello Studente in una parte dell’area Mira Lanza, acquistata dalla Laziodisu e attualmente oggetto di sondaggi archeologici preventivi.

Il progetto prevedeva inoltre la destinazione degli edifici industriali di pregio architettonico a sede del Teatro India, all’Accademia di Arte Drammatica Silvio D’Amico e a un asilo, oltre che la costruzione del ponte ciclopedonale, opere realizzate solo in parte.

prosegue il circolo PD Marconi rivendicando che:

 si è da sempre battuto affinché il parco Papareschi si realizzasse, vigilando sull’avanzamento dei lavori e denunciando lo stato di degrado dell’area e i ritardi amministrativi verificatisi con la giunta Alemanno, anche nel 2012, quando la realizzazione del progetto fu messa a rischio nonostante gli accordi del 2010, che prevedevano la soppressione definitiva dei diritti edificatori esistenti.

La richeista finale è:

 Come circolo chiediamo all’amministrazione municipale e a quella comunale di adoperarsi per il completamento del parco. A tale proposito abbiamo aderito come circolo al gruppo di lavoro per la progettazione partecipata promosso dall’architetto Francesco Sanvitto, a cui è affidato il progetto esecutivo dell’area verde. La partecipazione è aperta a tutti e prevede la compilazione di un questionario (in allegato).

Oltre a mettere a disposizione il questionario (i contenuti sono extra-partiti e vengono veicolati da più soggetti) e potrà essere indirizzato al circolopdmarconi@gmail.com, il circolo ricorda ed invita all’incontro:

 che si terrà martedì 8 aprile alle 18:30, nella nostra sede a via E. Barsanti 25, al quale parteciperà il presidente del municipio Maurizio Veloccia.

 

La mia valutazione finale è che si tratti di una iniziativa ed incontro interessanti e proficui. Occorre però ricordare che oltre al “parco” l’altra questione dirimente sarà il futuro dell’ex cinema UCI e di locali del Gambero Rosso, dove si preannunciano cambi di destinazione d’uso dovuti alla Polverini-Ciocchetti che altererebbero i già precari equilibri del quartiere.

Per ultimo ricordo come in un video del 2009 MVD avesse espresso tutte le perplessità su questa area ancora oggi cosi dibattuta.

ads by epas4.net: Vola air berlin

Dettagli sull'autore

epas

Enrico Pasini ideatore ed animatore di MarconiVideoDem, ama fotografare, viaggiare e curiosare.