«

»

dic 24 2013

La storia non si vende: cinque anni fa gli auguri. E oggi? A via Barsanti 25 …

FacebookTwitterGoogle+Printcondividi

“Ma come anche alla vigilia di Natale ci vuoi annoiare con questi discorsi sulla storia di Via Barsanti 25? ma dai … ma ancora? Ma dovremmo essere tutti più buoni!”

Già li sento, bacchettatori e pompieri. Penserete che io sia matto o schizzato?

Eppure l’unico modo conosciuto per mantenere viva l’attenzione su una vicenda che ci sta molto a cuore, e che riguarda i basilari della democrazia, della possibilità di far sentire la propria voce nel quartiere, ecco l’unico modo conosciuto ed efficace è parlarne. Chi predica e professa il silenzio, in nome del non disturbare il manovratore, contribuisce a stendere una opacizzante e rassicurante mano di silenzio. Non vedere, con sentire, non parlare. Non vi ricorda qualcosa?

Mancano 29 giorni al 22 gennaio 2014 quando il circolo PD Marconi (che non è solo un nome, nuovo o vecchio che sia, ma una storia collettiva che dura da sessanti anni) sarà chiamato in giudizio perchè la Fondazione Futuro Storico (che gestisce “?” il patrimonio ex PCI/PDS/DS) “reclama i suoi locali”.

Da quando è stato sollevato il velo del silenzio tanti interessamenti e solidarietà. E questo è un  bene. Ma … tante parole, promesse, impegni, giurin giurello … e i  fatti? concreti e tangibili? Zero.

E allora …. tanti auguri a tutte le donne e uomini che in questi anni hanno cercato di affermare l’idea dell’emancipazione collettiva, l’idea che insieme si può. E da soli si è il nulla.

Era appunto il 24 dicembre del 2008 quando il circolo Marconi augurava Buone Feste. Forse, testardamente convinti che subire una ingiustiza sia ancora un fatto su cui indignarsi e che possa trovare ricomposizione e soluzione politica, continuiamo a pensare che un Babbo Natale o una Befana voglia “risarcire” questa collettività da una infamia che forse non è ben chiara ancora a tutti. Si, l’infamia del silenzio, del sopire e sedare, dell’aspettare e piano piano spegnere (anche condizionarla equivale a spegnerla) una voce. Non è tanto la protervia dei forti che lascia perplessi e fa incazzare ma piuttosto l’inerzia e l’ignavia di chi avrebbe potuto fare e colpevolmente tace e non agisce.

Buon Natale e Buone Feste a tutti. E quando dico tutti dico tutti.

#icircolinonsivendono, qui tutti gli articoli

Perchè? Ne  →  parliamo qui

 

ads by epas4.net: Vola air berlin

Dettagli sull'autore

epas

Enrico Pasini ideatore ed animatore di MarconiVideoDem, ama fotografare, viaggiare e curiosare.